Solidarietà ai compagni aggrediti a Bari dai fascisti!




Il Fronte di Lotta No Austerity esprime la propria solidarietà ai compagni di Alternativa Comunista e di Rifondazione comunista che a Bari sono stati attaccati con violenza da un gruppo di fascisti. Come ci ha raccontato uno dei compagni aggrediti,  Giacomo Petrelli di Alternativa comunista, che collabora con il Fronte di Lotta No Austerity, una squadra di fascisti ha aggredito i compagni con calci, mazze, cinghie e catene. Giacomo e un altro compagno hanno subito pesanti lesioni craniche, con prognosi di diversi giorni. Tutto questo è avvenuto subito dopo una partecipata e combattiva manifestazione contro il razzismo della Lega e di Salvini, manifestazione che ha visto scendere in piazza migliaia di antirazzisti. Esiste un legame tra le politiche razziste del governo (e in particolare del ministro dell’Interno Salvini) e questi atti di violenza: il razzismo di Stato fomenta e dà linfa ai gruppi fascisti, che si sentono legittimati nel portare avanti atti squadristi come quello di Bari.
 
Il Fronte di Lotta No Austerity è al fianco dei compagni aggrediti e feriti, fa appello a organizzare l’autodifesa delle lotte e sarà in prima linea nell’organizzazione della risposta antirazzista a questi attacchi ignobili. Pieno appoggio alle iniziative di piazza dei prossimi giorni!
 
 
 
Fronte di Lotta No Austerity


Articolo tratto da: Fronte di Lotta NO AUSTERITY - http://frontedilottanoausterity.org/
URL di riferimento: http://frontedilottanoausterity.org/index.php?mod=none_News&action=viewnews&news=1537732775