Vasto: grave aggressione fascista. Solidarietà e sostegno al compagno Nicholas!




Ieri a Vasto, in provincia di Chieti, il compagno Nicholas Tomeo, attivista dell'Usi-Ait, è stato oggetto di una grave aggresione fascista.
L'aggressore è il proprietario del locale La Barcaccia in via Dalmazia 10 a Marina di Vasto che ieri, nel bel mezzo della movida cittadina, ha fatto diffondere a tutto volume "Faccetta nera" (canzone cantata dai soldati fascisti in Abissinia). Quando Nicholas si è recato da lui per denunciare la grave condotta di apologia del fascismo, questo gli ha sferrato un violento pugno in faccia procurandogli tre giorni di prognosi. 
A completare il quadro è stato il clima di indifferenza generale che ha ben contribuito dare quel senso d'impunità che è terreno fertile per il prodigarsi di nuove aggressioni. 
Stiamo vivendo in un clima di tensione sociale dove i fenomeni di aggressioni fasciste e razziste sono in continua espansione anche e soprattutto grazie alla copertura politica data dal governo xenofobo-populista di Lega e M5S.
Il Fronte di Lotta No Austerity esprime solidarietà e sostegno al compagno Nicholas e ai compagni di Usi-Ait e invita tutti gli attivisti di organizzazioni sindacali e politiche alla difesa militante dalle aggressioni fasciste. 
Questi ultimi e inqualificabili episodi non fanno altro che confermare ciò che andiamo dicendo da sempre: il fascismo va combattuto ed estirpato a partire dalle sue radici borghesi e nonostante il disimpegno delle istituzioni.
 
Fronte di Lotta No Austerity


Articolo tratto da: Fronte di Lotta NO AUSTERITY - http://frontedilottanoausterity.org/
URL di riferimento: http://frontedilottanoausterity.org/index.php?mod=none_News&action=viewnews&news=1534779024