Addio Sacko Soumayla




Addio Sacko Soumayla. A soli ventinove anni ti hanno stroncato la vita.

Un ignobile atto di violenza razzista: un ragazzo immigrato oggi in Italia rischia di trasformarsi in un bersaglio.

Soprattutto se di pelle nera, soprattutto se attivo nelle lotte sindacali. E la rischia ogni giorno di più, dato che sono gli stessi rappresentanti del governo che fomentano il razzismo. È vergognoso che gli inquirenti per prima cosa abbiano affermato di non credere al movente dettato dalla xenofobia: lo state uccidendo un'altra volta, vergogna!

Nell'esprimere vicinanza e cordoglio ai familiari di Sacko, ai suoi compagni del sindacato Usb, ai suoi amici gridiamo con forza: BASTA RAZZISMO! AUTODIFESA DELLE LOTTE! SIAMO TUTTI SACKO SOUMAYLA!


Articolo tratto da: Fronte di Lotta NO AUSTERITY - http://frontedilottanoausterity.org/
URL di riferimento: http://frontedilottanoausterity.org/index.php?mod=none_News&action=viewnews&news=1528142456