2 ottobre giornata di sciopero nazionale del comparto aereo aeroportuale indotto




Contro: *Terziarizzazioni (cooperative) *Licenziamenti  *Modello Low Cost *Precarietà
 
I lavoratori del trasporto aereo il 2 ottobre hanno scioperato in tante aziende, Vettori (Alitalia e Vueling) e Aeroporti. Uno sciopero proclamato unitariamente dai sindacati conflittuali, con presidi organizzati dalle organizzazioni base (Cub, Usb, Cobas, Adl) negli aeroporti di Roma, Firenze e Milano. Tanti sono stati i disagi con voli cancellati, file al check-in e ritardi ai bagagli.
 
Lo sciopero e i presidi hanno avuto l'appoggio del Fronte di Lotta No Austerity (nella foto lo striscione all'aeroporto di Firenze) e della Rete sindacale internazionale, con messaggi di solidarietà internazionale da Sud Arien Solidaires di Francia, Co.Bas di Spagna e Csp Conlutas del Brasile. Gli attivisti della Csp Conlutas hanno anche organizzato un'iniziativa solidale davanti all'ambasciata italiana di San Paolo e espresso solidarietà durante lo sciopero a oltranza dei lavoratori delle poste. Un'altra importante manifestazione di solidarietà arriva dalle compagne della Transcom di Bari, impegnate in una dura lotta in difesa del posto di lavoro e contro trasferimenti di massa.
 
SARÀ UN AUTUNNO INTENSO


Articolo tratto da: Fronte di Lotta NO AUSTERITY - http://frontedilottanoausterity.org/
URL di riferimento: http://frontedilottanoausterity.org/index.php?mod=none_News&action=viewnews&news=1507035510