Documento dell'assemblea nazionale del Coordinamento Nazionale Autoferrotranvieri


Riceviamo e volentieri pubblichiamo questo resoconto dell'assemblea nazionale del Coordinamento Nazionale Autoferrotranvieri svoltasi a Firenze il 6 luglio 2017. Il Fronte di Lotta No Austerity condivide il documento e sostiene l'iniziativa: è necessario estendere e rafforzare l'unità e l'organizzazione dal basso delle lotte. Pieno appoggio!



Uniti si può, uniti si vince: il documento dell'assemblea nazionale del Coordinamento Nazionale Autoferrotranvieri

In data 6 luglio si è riunito a Firenze, il Coordinamento Nazionale Autoferrotranvieri 27 marzo 2015. Alla riunione erano presenti lavoratori di varie città italiane e di varie sigle del sindacalismo di base. Nella riunione si è fatto un punto sulla situazione attuale alla luce della grande adesione allo sciopero del 16 giugno e quello del 6 luglio che era in corso durante la riunione fiorentina. L’alta adesione agli scioperi e alle varie iniziative messe in campo hanno ancora una volta dimostrato come nel comparto trasporti, più che in altri settori, sia necessaria un’unità di azione e d’intenti tra le varie organizzazioni sindacali di base.

Per questa ragione è stato messo a punto un calendario di iniziative comuni che devono portare ad un nuovo sciopero generale unitario del settore trasporti/logistica su una piattaforma comune basata su alcuni punti semplici ma di vitale importanza: la lotta contro le privatizzazioni e liberalizzazione del settore, per migliori condizioni di lavoro, sicurezza del lavoro e sul lavoro, qualità ed efficienza dei servizi, difesa del diritto di espressione, dissenso e sciopero.

Ben venga se tale mobilitazione stata organizzata nel contesto di uno sciopero generale di tutti i settori che però chiediamo unitario e aperto a tutto il sindacalismo di base, evitando fughe in avanti e dannosi scontri egemonici. Per promuovere tutto ciò il coordinamento convocherà un assemblea nazionale a Roma nella prima settimana di settembre. 

Nel mese di luglio, in tutte le città, saranno effettuati volantinaggi per informare l’utenza e in cui si spiegheranno i danni delle politiche di privatizzazione di un comparto che garantisce un diritto basilare quale la mobilità dei cittadini. Inoltre il Coordinamento darà il proprio sostegno e contributo a tutte quelle iniziative che verranno messe in campo contro la deregolamentazione del nostro settore (tra cui l’abrogazione del Regio Decreto 148) e sosterrà le battaglie in tutto il settore il trasporti e logistica contro lo sfruttamento del lavoro, dismissioni industriali (vedi Alitalia), disastri gestionali sulla testa dei lavoratori (vedi Roma Tpl e Anm Napoli) e smantellamento dei servizi.

Il tempo in cui Governi e Aziende, con il costante supporto di Cgil-Cisl-Uil e loro complici, calpestano i diritti di lavoratori e utenti deve finire.

Uniti si Può, Uniti si Vince!

COORDINAMENTO NAZIONALE AUTOFERROTRANVIERI 27 MARZO 2015

http://autoferrotranvieriuniti27marzo.blogspot.it/




Articolo tratto da: Fronte di Lotta NO AUSTERITY - http://frontedilottanoausterity.org/
URL di riferimento: http://frontedilottanoausterity.org/index.php?mod=none_News&action=viewnews&news=1499555014